Piattaforme di trading professionali: quali sono?

piattaforme trading professionaliNel primo post di questo nuovo sito dedicato al trading on line abbiamo detto che il trading e la finanza in generale ormai stanno diventando facili e abbiamo spiegato perché e in che senso si deve intendere questa espressione. Oggi vogliamo iniziare a parlare di cose concrete, qui non lasciamo proprio spazio alla fuffa come su altri blog. Oggi iniziamo a parlare di piattaforme di trading professionali.

Ma questo non era un blog dedicato anche ai principianti? E che cosa c’entrano le piattaforme di trading professionali con i principianti? C’è un errore di fondo quando si parla di piattaforme di trading professionali e cioè il fatto che si suppone che le piattaforme di trading professionali siano solo per i professionisti. Sbagliatissimo. Sono i principianti coloro che per primi possono trarre beneficio dal fatto di utilizzare piattaforme di trading professionali. Ma che cosa significa che una piattaforma di trading è professionale? Significa che fa parte della cerchia ristretta delle migliori piattaforme di trading.

Piattaforme trading migliori

Quali sono le piattaforme di trading migliori? Potremmo riassumere dicendo che si tratta delle piattaforme che fanno guadagnare davvero. Ma non è tutto così semplice. Perché ad esempio anche con una delle migliori piattaforme si possono perdere soldi, se ad esempio si opera casualmente, facendo operazioni sui mercati come se si stesse giocando al super enalotto. Le piattaforme migliori sono, per prima cosa, quelle che sono state autorizzate e regolamentate da CONSOB. Anzi, in effetti sono le uniche piattaforme che dovremmo anche solo prendere in considerazione. Un altro aspetto assolutamente obbligatorio quando si fa trading è scegliere una piattaforma che sia senza commissioni sull’eseguito. Le commissioni sull’eseguito sono una vera e propria truffa legalizzata (almeno secondo molti trader professionsiti) e sono in grado di distruggere economicamente i profitti dei trader. Ecco perché bisogna evitarle.

Ma non basta scegliere una piattaforma autorizzata e completamente gratuita per dire che la piattaforma fa parte delle migliori: deve anche essere molto comoda e facile da usare, deve garantire supporto online per qualunque tipo di necessità dei trader, deve magari garantire anche un bonus di benvenuto adeguate.

Piattaforme trading demo

Ma non è finita qui. Una buona piattaforma di trading online professionale deve essere in grado di garantire in modo totalmente gratuito anche una demo accessibile a tutti i trader. Uno pensa che le piattaforme di trading professionali non danno demo perché sono inutili. Non è vero. Le demo sono utilissime persino ai professionisti che vogliono valutare una piattaforma prima di cominciare a utilizzarla. Figuriamoci per i principianti che per la prima volta si avvicinano al meraviglioso mondo del trading online. Per loro una demo è doppiamente importante. Non solo consente di soppesare le qualità della piattaforma di trading, ma garantisce anche la possibilità di capire la natura stessa del trading online, o almeno della parte tecnica del trading.

Possiamo dire infatti che il trading è fatto di due parti principali: da una parte abbiamo la parte tecnica, dall’altra la parte finanziaria. Quando si opera sui mercati bisogna conoscere alla perfezione i meccanismi che li regolano e bisogna anche capire alcune tecniche di base per fare trading. E questo una piattaforma trading demo può farlo perfettamente. Quello che invece una piattaforma non può assolutamente fare è insegnare la parte psicologica del trading on line, cioè il dominio completo delle emozioni. Il grande trader non è, in fondo, colui che conosce alla perfezione tutti i meccanismi del trading. E’ colui che sa dominare la paura di perdere soldi e sa anche gestire la propria avidità, utilizzandola per incrementare i profitti di trading. Purtroppo questo dominio delle emozioni non si impara con una demo, si può imparare solo con una lunga esperieza con soldi reali.

Piattaforme trading confronto

Fatta questa osservazione, passiamo ad un argomento molto interessante e cioè come si fa poi a mettere a confronto le piattaforme professionali per scegliere poi qualla da utilizzare effettivamente. Non è facile, dicimo subito la verità. Perché la scelta è soggettiva e dipende da quello che realmente si sta cercando in una piattaforma e qui sì entra il gioco anche il livello di preparazione del singolo trader. Se il trader è un principiante completo, allora avrà bisogno di materiale didattico di qualità. E molte piattaforme di trading garantiscono questo tipo di materiale. Però un professionista che cosa se ne fa del materiale didattico? Assolutamente nulla. Ecco perché tutto dipende anche dal livello di preparazione. Poi quando si mettono a confronto piattaforme di trading professionali ci possono essere anche fattori completamente soggettivi e irrazionali, ad esempio la preferenza estetica per una piattaforma rispetto all’altra o magari il tipo di rapporto personala che si instaura con la gente che lavora nel supporto online.